Startseite| Übersicht| Kontakt| FAQ

DE   FR   IT   EN

Statuto dei lavoratori indipendenti nell'ambito della prestazione di servizi

Statuto dei lavoratori indipendenti nell'ambito della prestazione di servizi

Lo statuto dei indipendenti viene determinato da una serie di criteri. Può succedere che i lavoratori distaccati in Svizzera dall'estero si dichiarino indipendenti per eludere le prescrizioni della legge, dal momento che non sottostanno alle misure di accompagnamento. Si parla in tal caso di falsi indipendenti o di pseudo-indipendenti.

Per questo motivo i prestatori di servizi indipendenti sono tenuti a fornire la prova del loro statuto agli organi di controllo, se quest'ultimi lo richiedono.

Vi preghiamo di notare che il concetto di attività indipendente è definito dal diritto svizzero. Inoltre, al fine della verifica del vostro statuto in Svizzera sarà valutata l'effettiva situazione lavorativa e non lo statuto di cui godete nel vostro Paese d'origine. Pertanto, vi è la possibilità che risultiate lavoratori indipendenti nel vostro Paese d'origine ma che non siate considerati come tali secondo il diritto svizzero.

In occasione di un controllo sul posto, allo scopo di provare l'indipendenza, i documenti seguenti devono essere forniti.

  • una copia della conferma della notifica o una copia dell'autorizzazione rilasciata, se l'esercizio di un'attività lucrativa in Svizzera sottostà alla procedura di autorizzazione conformemente alla legislazione sugli stranieri;
  • il modulo A1 rilasciato dall'assicurazione sociale del Paese di provenienza;
  • una copia del contratto concluso con il mandante o il committente; in assenza di un contratto scritto, occorre una conferma scritta da parte del mandante o del committente per il mandato o il contratto di appalto da eseguire in Svizzera. I documenti devono essere presentati in una lingua ufficiale.


Se i tre documenti non possono essere forniti, una multa fino a 30'000 franchi può essere inflitta, nonché un divieto di continuare i lavori.

Se rimane un dubbio sul statuto dopo il controllo dei tre documenti, il lavoratore può essere tenuto a provare la propria indipendenza, per esempio tramite i documenti seguenti:

  • iscrizione a un albo professionale quale indipendente
  • elenco di clienti (numero di clienti)
  • disponibilità di materiale proprio (veicolo proprio, attrezzature proprie ecc.)
  • materiale di presentazione personalizzata (pubblicità, corrispondenza)
  • proprio numero IVA
  • ulteriori indizi atti a provare l'esercizio di un'attività lucrativa indipendente


Altre informazioni sono a disposizione nella direttiva concernente la "Procedura di verifica dell'attività lucrativa indipendente di prestatori di servizi stranieri".